Dipinti raffiguranti la vita di Santo Stefano


Si tratta di dipinti iin chiaroscuro a tempera su tela, su ispirazione del Vasari.

(A partire da destra, entrando) a) S. Stefano distribuisce l'eucaristia ai fedeli attribuito a Giovanni Stradano (1588).

b) S. Stefano restituisce la vista a Lucilla attribuito a Giovanni del Pallaio (1588).

c) La caduta della statua di Marte e l'arresto di S. Stefano attribuito a Alessandro Fei (1588).

d) Il martirio di S. Stefano papa attribuito a Giovanni Balducci (1588).

e) Il seppellimento di S. Stefano di Jacopo Ligozzi (1574-1626) o secondo una pių recente attribuzione a Jan Van Der Straet o Straten detto Stradano (1523-1605).



Altri dipinti

Nella navata centrale si ammira un dipinto raffigurante la Sacra Famiglia con S. Stefano Papa, racchiuso in una preziosa cornice intagliata e dorata, opera di Aurelio Lomi, pittore pisano (1556-1622). In alto a destra, sopra i frammenti di galera toscana, č collocato un dipinto raffigurante Pio IV che consegna gli Statuti dell'Ordine a Cosimo I, del pittore Carlo Brighenti (sec. XIX).

Per informazioni invia un mail a a.armani@sirius.pisa.it, oppure telefona
allo 050-580814: saremo lieti di rispondere alle tue domande.

prev home next


Pagine create da Antonio Provenzano;
Servizio a cura di Sirius; osservazioni e commenti su questa pagina a webmaster@sirius.pisa.it